INVESTIGARE LA VITA

04.12.2018

Nel mio lavoro quotidiano per ben più di 40 anni di carriera internazionale, come semplice giornalista culturale (niente politica, ne sport, ne commercio o neuromarketing di regime) ho sempre operato liberamente e da spirito libero cosmopolita, investigando etnologicamente e culturalmente, l'eziologia della vita con le sue meraviglie naturali e le sue tradizioni universali. Da bambino ho avuto dei ottimi maestri, nelle selvatiche foreste bernesi (Elfenau - Berna - CH).   Dei maestri nella riserva naturale protetta, nel regno delle elfe ( Foresta Elfenau, significa regno delle elfe ). Nei 40 anni di questa stupenda carriera, ho vissuto anche circa 2000 ore all'anno, sul fronte del palco come musicista live act, cantante o presentatore per grandi eventi nazionali e internazionali, che mi hanno regalato un'infinità di cognizioni sociali di grande valore. Fondamentalmente, l'unica definizione di vita che possiede l'umanità è INFORMAZIONE INCENSURATA. Dato che se venisse oscurata, l'informazione incensurata, o mistificata, occultata, censurata e in generale una mezza verità e sempre una grassa bugia ed è un crimine contro l'intera umanità (vedi diritti umani della convenzione di Ginevra 1948 di anticensura e corrisponde con il dovere del art.4 della costituzione italiana), e non sarebbe più vita, ma inquisizione mentale, robofilia o lobotomia spirituale.

Essere qui, di passaggio su questo pianeta è una straordinaria avventura, chiamata vita e investigarla è una meravigliosa passione, che può regalare piacere e felicità oltre ogni morte. Essere liberi è senz'altro una dignità di base. Nulla è vero per te a meno che non sia vero per te. E un buon filo conduttore in questo labirinto è senz'altro l' informazione incensurata, che la natura e l'universo sono multidimensionali. La stragrande maggioranza democratica, non si sveglierà mai! Perché sono stati coltivati per millenni, artificialmente, come eggregore OGM. Entità di organismi puramente privi di anima. Creati ad immagine dei loro creatori xenomorfi, con l'ingegneria genetica arcaica della genesi.

Se veramente vi interessa vedere che ogni medaglia ha come minimo 3 lati, è consigliabile approfondire il significato e l'eziologia della pericolosità di ogni tipo di inquisizione mentale, di censure, di robofilia e di ogni tipo di lobotomia spirituale. Il predatore parassitario universale sarà sempre una forma xenomorfa di ATROFIA. Qui per voi la definizione di ROBOFILIA, che effettivamente spiega bene le condizioni criminali, se create volontariamente (ad esempio con l'arma militare psicologica, dell'ingegneria del consenso e dei think tank, fatti dagli spindoctor e ogni tipo di ipno dittatura o ipnosi di massa), e invece come malattia di psicopatia, se causate involontariamente, ma comunque sempre vampirismo energetico è! Qui sotto 2 link, che vi danno tutte le informazioni incensurate a riguardo.

Capendo la bellezza della connessione universale o multiversale del tutt'uno ovunque contemporaneamente, e non suddividendo le 13 dimensioni della natura multidimensionale in cui viviamo, possiamo culturalmente osservare che esiste solo l'UNO. Dunque anche questo uno come entità di un unico organismo, composto da milioni di organi, e miliardi di cellule, sono solo frammenti e un'infinità di pezzi di puzzle, che appartengono a un unico quadro, di un unico tessuto come essenza e forma, che si trasforma in eterno. Perciò il vizio della morte, o la morte stessa inizia con il concepimento, dato che la nostra parte anemica è immortale e la decadenza della rinascita o della nascita, porta con se un'esperienza unica nelle dimensioni inferiori, materializzandosi da un sonio vivente, ad una materia sognante. La cosa più importante per la nostra coscienza è non de mentire le esperienze fatte, tra le vite, nella fase in cui si cambiano i corpi. E' sicuramente più importante assorbire coscienza, non specificamente delle vite anteriori vissute, ma l'eziologia degli accaduti, tra le vite, per non ricascare nella trappola, che ti ricondanna a morte, in un ciclo vizioso della rinascita. Se vi interessa la sinossi del opera "IL VIZIO DELLA MORTE", troverete tutto sotto al video, su YouTube! Esplorando la vita, è chiaro che si esplora anche la morte. La piccola morte è il sonno, dicono i buddhisti, mentre la morte stessa è l'architettura dei sogni viventi.

DREAMARCHITECTURE, L'ARCHITETTURA DEI SOGNI VIVENTI, DATO CHE NON E' MAI SOLO UN SOGNO ….. MA UN SOGNO CONDIVISO ….